venerdì 17 febbraio 2012

Ti ricorderai di me



Ti ricorderai di me
come una nana bianca
di elevata massa nel cuore
che collassa per un ultimo splendore
e dal mio diaframma sentirai uno sfiato
un richiamo d’amore perduto nell’aria
fatuo come aleggiare di farfalla.
Eravamo un sistema binario
luce su luce a specchiarsi
nei meridiani di un firmamento
ricamato dai nostri fremiti,
e invece ci siamo svegliati
divisi da un muro di fotoni
al di qua e al di là del visibile
come troni vuoti, a perdere.

Giancarlo Serafino 

Torna indietro 

18 commenti:

  1. anche con la scienza si può fare poesia, grande poesia d'amore. per me ottimo
    mari

    RispondiElimina
  2. Originialissima, ben strutturata per una poesia puramente dscrittiva. Trovo interessante il fatto che hai termini scientifici nella poesia, non l'ho mai visto fare a nessuno. Mi è piaciuta molto ;-)

    RispondiElimina
  3. .... uno sfiato/un richiamo d'amore perduto nell'aria/fatuo come aleggiare di farfalla...
    questo è sentimento puro
    mari

    RispondiElimina
  4. questa la trovo splendida, molto originale e descrittiva. a mio parere una delle migliori. :]]
    buona domenica, Roberto Massaro

    RispondiElimina
  5. La chiusa è assolutamente da incorniciare! Ma tutta la lirica del resto veleggia abilmente tra l'onirico e il fantascientifico. Molto bella.
    Buona serata. Franco Pucci

    RispondiElimina
  6. eravamo luce ed invece ci siamo svegliati! Merita ogni stella la fine di questo sogno.
    Meth.

    RispondiElimina
  7. Il passo più eloquente è a parer mio questo:

    "Eravamo un sistema binario
    luce su luce a specchiarsi
    nei meridiani di un firmamento
    ricamato dai nostri fremiti"

    Il sistema binario sublima nella dualità che si rispecchia di luce nell'altro. Ottima poesia.

    Davide Zizza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosmo Oliva ha scritto:
      Giancarlo è un maestro nel creare queste situazioni impercettibili e delicate che ruotano intorno alla sfera dell'amore che quasi sempre deve interrompere l'armonia che aveva camminato in posizione binuvoca e deve fatalmente imboccare strade di separazione che non conducono alla stessa meta. Si perde il dominio e la certezza e si perde anche la fiducia di trovare essenze durature e sicure.
      Per me è una poesia ottima per come è stata concepita e strutturata, ma soprattutto per il messaggio che vuole veicolare: niente è per restare, tutto evolve.
      Cosmo Oliva

      Elimina
  8. Bellissimi versi, dove sapienti ricami di parole creano magici effetti trasportando chi legge nelle profondità abissali del firmamento, nell' universo dell' amore. Brillante il paragone di un amore che collassa, come una nana bianca, fagogitato dalla sua stessa intensità. (Aurora Lissandrello)

    RispondiElimina
  9. un sistema perfetto... il venirsi incontro nello spazio amoroso per una semplice legge che si chiama attrazione!!!
    giorgio anastasia

    RispondiElimina
  10. semplicemente splendida, originale il narrato ed i riferimenti odierni delle parole, la chiusa è splendida
    Redent

    RispondiElimina
  11. decisamente originale ma dotata degli attributi che più mi attraggono:mistero,scienza e profondo amore.......................

    RispondiElimina
  12. mariagrazia toscano27 febbraio 2012 01:32

    La tua poesia è quella degli stati d'animo, un concentrato di emozioni, sensazioni, percezioni,ecc. allo stato purissimo, è poesia che viene dal profondo, dal vissuto e proprio perciò vera, sperimentata sulla propria pelle!

    RispondiElimina
  13. mauro di gennro27 febbraio 2012 07:06

    davvero innaspettata questa poesia, bella ed originale, con richiami alla realtà della scienza, ma non mancando di sollecitare l'animo e si risvegliare emozioni

    RispondiElimina
  14. Ottima lirica tra sogno e fantastico!

    RispondiElimina
  15. non si smetisce mai.. complimenti davvero bella... ;)

    RispondiElimina
  16. presto dentro presto fuori. avanti. ed è poesia. ambra

    RispondiElimina
  17. chimica e magia si scontrano in un'esplosione di bellezza.

    RispondiElimina