venerdì 17 febbraio 2012

L'angelo delle stelle



Tu che della terra stanco sei
vieni con me
dammi la mano
un gioco grande ci aspetta
si chiama cielo
c’è un motivo perché alla sera
i nostri occhi incontrano occhi di stelle
mille luci da decifrare
elementi da unire e comporre
come se noi volessimo giocare e volare
tutta questa visibile bellezza
perché ai nostri occhi sorride?
Perché queste vie di cielo
guidano il nostro cuore
il nostro amore
il nostro sentimento?
Pare sia un certo mistero
portare ognuno di noi a viaggiare
scoprire anime e bellezze lontane
perché ogni stella o pianeta
porti segreti da non rivelare
energie da non risolvere
e colori da non imitare
pare sia per noi uomini
infinito cercare
infinito camminare
in arcobaleni perfetti
sia un amare
un sorprendere
sia intenzione di felicità
per tutti noi

L’Angelo delle stelle

Isa Malagoni

Torna indietro 

1 commento:

  1. La trovo molto bella, le parole ben cercate però è un pò difficile capire come leggerla. Tutta d'un fiato è pesante e non capisco se è statica, o se ha un ritmo.
    Magari la punteggiatura avrebbe aiutato, o una divisione in strofe magari.

    Ricordo che solo un parere personalissimo e non sono un poeta.

    RispondiElimina