lunedì 28 novembre 2011

Arkavarez

La letterina a Babbo Natale

Caro babbo natale 
il mondo va male

Tante cose ci stancano 
ogni giorno i ladri non mancano 
chiediamo un pò di compassione 
ma veniamo spogliati dalla corruzione  

Per questa notte speciale 
ti chiedo che nulla vada male 
anche i poverelli hanno un sogno 
porta i miei doni per il loro fabbisogno

Io ti chiedo solo un pò di amore 
per una festa che resta nel cuore
un augurio speciale 
a tutti buon natale. 

Arkavarez

Per atto di dovere essendo il giudice di gara, mi è proibito vincere e partecipare alla classifica, a prescindere di qualunque esito abbia la mia poesia.

Dichiaro che la poesia è Natalizia e quindi gode del bonus di +5 punti.


5 commenti:

  1. Che bella, c'è il candore dell'infanzia in questa poesia! Io la trovo semplice e delicata!

    RispondiElimina
  2. Ho visto che hai rimandato a oggi i brani sul concorso di narrativa, pazienterò!

    Stavo leggendo la tua poesia e ti dico cosa ne penso. Francamente, la tua poesia ha centrato perfettamente il senso del natale e quindi il tuo stesso tema. Non vedo errori ortografici, quindi per me è Okay. E' un pò curioso che ci metti tutta questa tenerezza, non trovi?

    Ti ho messo Ottimo per la cronaca.

    BOXBONNYE

    RispondiElimina
  3. Nella semplicita' delle parole, hai descritto cio' che molti pensano, desiderano ed hanno nel cuore.:-) Marcella. Naturalmente....punteggio massimo !!!

    RispondiElimina
  4. Grazie. Ho cercato di ricostruira la famosissima e classica letterina a babbo natale in chiave poetica.
    Non sono al 100 per cento contento dell'opera perchè c'è un pezzo che non mi convince. Comunque spero pienamente di aver raggiunto l'espressione comune del natale, lo differenzio da chi invece ha ricostruito le radici religiose.

    Arkavarez

    RispondiElimina
  5. Bella, tan6ta verità e anche tanto genuino candore, come ha sottolineato anche Connie

    RispondiElimina